Salta al contenuto principale
Please enable JS

Team Coaching: gestione delle emozioni nel Board aziendale

La gestione delle dinamiche emotive è una delle colonne portanti per il corretto funzionamento non solo del Board, ma di tutta la macchina aziendale, poiché entrano in gioco le relazioni umane stesse. In modo particolare quando si è di fronte a PMI a conduzione familiare in cui i rapporti lavorativi sono inevitabilmente condizionati dalla vita privata.

Tutte le situazioni che lamentano conflitti tra le persone di vario genere (pregiudizi, accuse relative ad azioni compiute e/o a mancanza di responsabilità) vengono definite in gergo tecnico ancoraggi.

Come risolvere queste dinamiche negative? Quali consigli seguire per la corretta gestione?

Spesso il coinvolgimento emozionale rende complicata la gestione del problema in modo autonomo. La presenza di un coach esterno può rivelarsi decisiva per la risoluzione degli ancoraggi. La visione oggettiva e non contaminata dalle situazioni interne riesce a mettere in evidenza i conflitti, impercettibili dai componenti interni, e a disinnescare facilmente le situazioni di stallo.
Dopo un’analisi globale il coach esterno si occupa di riportare l’attenzione verso gli argomenti del contendere anziché verso la singola persona origine della discussione. Questa operazione è la chiave di volta che sblocca gli ancoraggi e permette ai singoli di cambiare prospettiva e aprirsi al dialogo.

In alternativa è possibile provare a gestire e risolvere queste dinamiche in autonomia, senza il supporto esterno.
In tal caso i seguenti consigli pratici di team coaching possono risultare un valido aiuto per il Team Leader:

  • Processo cognitivo: ridefinire il perimetro degli argomenti per ciascun ruolo e figura. Questo perché spesso, all’interno di un Board, i componenti del CdA possono essere sia soci (responsabili del patrimonio) e/o manager (responsabili di determinate funzioni). Questa compresenza di ruoli in una stessa persona può creare confusione nell’approccio ad un determinato argomento.
  • Processo emotivo: lavorare sulle dinamiche di relazione. Definire delle regole di comunicazione può risultare utile per disinnescare i conflitti, per esempio: gli interlocutori non devono interrompere chi sta parlando in quel determinato momento; definire uno stesso lasso di tempo di comunicazione per tutti i membri del Board; fornire le stesse informazioni ai membri al fine di essere tutti ugualmente preparati per il CdA.


POST CORRELATI